Carlo Carrà e Giuseppe Ungaretti

Carlo Carrà e Giuseppe Ungaretti
Carlo Carrà

Carlo Carrà (Quargnento 1881- Milano 1966).

Pittore e professore dell’Accademia di Brera.

Giuseppe Ungaretti e Carlo Carrà si conobbero a Parigi nell’aprile del 1914. L’occasione per quell’incontro fu offerta dall’esposizione futurista tenutasi presso la Galleria Bernheim-Jeune. Ungaretti all’epoca studiava presso la Sorbona di Parigi, frequentando assiduamente anche i locali parigini animati da tanti scrittori ed artisti. Carrà, invece, che viveva a Milano, era giunto nella capitale francese per l’esposizione, insieme ad altri futuristi fra cui Umberto Boccioni e Filippo Tommaso Marinetti.

Continua a leggere

Jean Fautrier e Giuseppe Ungaretti

Jean Fautrier e Giuseppe Ungaretti
Jean Fautrier

Jean Fautrier (Parigi 1898 – Châtenay-Malabry 1964).   

Pittore e scultore.

Giuseppe Ungaretti e Jean Fautrier si conobbero a Parigi nel giugno 1959. Il poeta, rimasto vedovo dall’anno precedente, avvertiva già la solitudine e cercava di distrarsi in qualche modo. Accolse così l’invito di Jean Fautrier d’accompagnarlo in Giappone, dove si teneva un’esposizione di opere del pittore francese. I loro compagni d viaggio furono la scrittrice Janine Aeply (la donna di Fautrier) e Jean Paulhan, a sua volta accompagnato dalla poetessa svizzera Edith Boissonnas. Continua a leggere

Pericle Fazzini e Giuseppe Ungaretti

Pericle Fazzini e Giuseppe Ungaretti
Pericle Fazzini

Pericle Fazzini (Grottammare 1913 – Roma 1987).

Scultore, pittore e professore all’Accademia di Belle Arti di Roma.

L’amicizia fra Ungaretti e Fazzini nasce all’inizio degli anni Trenta. Lo scultore, nel 1932, ad appena 19 anni aveva vinto il concorso per il Pensionato Artistico Nazionale, vittoria che comportava un assegno di quasi 800 lire al mese e l’uso d’uno studio tutto per lui a Villa Caffarelli. Ad Ungaretti capitava d’andar a far visita a Fazzini presso lo studio di Villa Caffarelli, dove gli piaceva guardare lo scultore mentre creava le sue opere. Continua a leggere

Amedeo Modigliani e Giuseppe Ungaretti

Amedeo Modigliani e Giuseppe Ungaretti
Amedeo Modigliani

Amedeo Modigliani (Livorno 1884 – Parigi 1920).

Pittore e scultore.

Ungaretti e Modigliani si conobbero a Parigi nel 1913, dove il pittore s’era trasferito già dal 1906. I due si incontrarono nell’appartamento della scultrice Louise Ricou, da lei trasformato in un salotto culturale, luogo d’incontro per artisti di varie nazionalità residenti o di passaggio a Parigi. Nella casa in boulevard Raspail, Ungaretti ebbe modo di vedere per la prima volta alcune splendide teste di Constantin Brancusi; ed anche qualche piccola scultura di Modigliani, artista all’epoca frequentato occasionalmente da Ungaretti. Continua a leggere