Quaranta sonetti, 2019

Quaranta sonetti di William Shakespeare. Traduzione di Giuseppe Ungaretti, SE, Milano 2019.

Collana: Assonanze. Testo inglese a fronte. Pagine: 115.

I “Quaranta sonetti” di Shakespeare nella versione di Giuseppe Ungaretti sono probabilmente la prova di traduzione più memorabile della poesia italiana del Novecento, pari solo ai Lirici greci di Salvatore Quasimodo, il cui nucleo principale – le poesie di Saffo – abbiamo recentemente pubblicato in Assonanze. Questa traduzione è memorabile Continua a leggere

G. Savoca, Naufragio senza fine, 2019

Giuseppe Savoca, Naufragio senza fine. Genesi e forme della poesia di Ungaretti, Olschki, Firenze 2019.

Collana: Polinnia. Pagine: 222.

Questo studio analizza sistematicamente la metafora del naufragio da cui nasce, fra tragedia e salvezza, la poesia di Ungaretti, «girovago» che, dall’Allegria al Dolore, è sempre il ‘figlio d’emigranti’ in viaggio verso la Terra Promessa. Inediti percorsi di ricerca portano nuova luce sui rapporti con i suoi maestri – da Dante Continua a leggere

C. Auria, La vita nascosta di Ungaretti, 2019

giuseppe Ungaretti libri poesia

Claudio Auria, La vita nascosta di Giuseppe Ungaretti, Le Monnier, Firenze 2019

Collana: Dentro la Storia. Pagine: 480.

Recensioni: «Il Messaggero», «Libero», «TV2000», «Letture.org», «Secolo d’Italia», «Adnkronos», «Il Resto del Carlino», «L’Osservatore Romano», «TG2», «La Gazzetta del Mezzogiorno», «Avvenire».

Ungaretti, negli ultimi anni della sua vita, s’era impegnato a fondo per lasciarci una sua autobiografia ampiamente addomesticata. Continua a leggere

E. Angiuli, Giuseppe Ungaretti, 2019

Ungaretti poeta fascismo

Emanuela Angiuli, Giuseppe Ungaretti. Alle fonti del Sele, Adda, Bari 2019.

Collana: Monumenti. Pagine: 110.

Le emozioni che il grande poeta di fama internazionale ci ha lasciato, viaggiando fra la Puglia e la Basilicata, sono pagine preziose sul fascino che la costruzione dell’Acquedotto Pugliese ha esercitato nella sensibilità dei grandi viaggiatori, come appunto è stato Giuseppe Ungaretti. Il poeta, inviato speciale Continua a leggere

M.C. Papini, La terra promessa, 2018

Papini, terra promessa, ungaretti

Maria Carla Papini, La Terra Promessa e altri saggi su Ungaretti, ETS, Pisa 2018.

Collana: Letteratura italiana. Pagine: 176.

Concepita come un melodramma la cui musica è insita, come specifica Ungaretti, nel ritmo stesso della poesia, “La Terra Promessa” segna insieme una tappa fondamentale nell’evoluzione della sperimentazione del suo autore e l’inizio dell’ultima sua “stagione” poetica: quella che proseguirà poi nei versi di “Un Grido” e “Paesaggi”, del “Taccuino del Vecchio”, e che nella raccolta “Morte delle stagioni” troverà la sua più compiuta manifestazione. Continua a leggere

N. Bultrini, L. Fabi, Pianto di pietra, 2018

pianto di pietra Ungaretti prima guerra mondiale

Nicola Bultrini, Lucio Fabi, Pianto di pietra. La Grande Guerra di Giuseppe Ungaretti, Iacobelli, Guidonia Montecelio 2018. 

Collana: Frammenti di memoria. Pagine: 159.  

Il volume ricostruisce, con dettaglio quasi quotidiano, l’esperienza di Giuseppe Ungaretti, soldato nella Prima Guerra Mondiale. Nessuna biografia del poeta si era mai addentrata tanto nel grumo oscuro e fitto della sua esperienza bellica. Qui,finalmente, un attentissimo e inedito lavoro di ricerca Continua a leggere

P. Guaragnella, Scrittori in franchigia, 2018

guaragnella, scrittori in franchigia, ungaretti, prima guerra mondiale

Pasquale Guaragnella, Scrittori in franchigia. La Grande Guerra in Pirandello, Ungaretti, De Roberto, Sbarbaro, Progedit, Bari 2018.

Collana: Incroci e percorsi di lingue e letterature. Pagine: 156.

La voce “franchigia” indica l’esenzione da un dovere o da un pagamento dovuto: per esempio un tributo postale. Spedizioni in franchigia erano le lettere che dal fronte di guerra i soldati inviavano a casa. Ma indica anche il privilegio Continua a leggere

S. Zoppi Garampi, Le lettere di Ungaretti, 2018

Giuseppe Ungaretti libri

Silvia Zoppi Garampi, Le lettere di Ungaretti. Dalle cartoline in franchigia all’inchiostro verde, Salerno, Roma 2018.

Collezione: Piccoli saggi. Prefazione di Leone Piccioni. Pagine: 141.

Le tante lettere, indirizzate tra il 1909 e il 1970 a personaggi di gran nome del mondo culturale e politico non solo italiano, spesso costituiscono il laboratorio creativo del poeta, svelando, tra turbamenti e utopie, la nascita dei versi e della prosa: in molte, Ungaretti vi incastonava poesie, che documentano il nucleo germinale della sua ispirazione. Continua a leggere