C. Auria, La vita nascosta di Ungaretti, 2019

giuseppe Ungaretti libri poesia

Claudio Auria, La vita nascosta di Giuseppe Ungaretti, Le Monnier, Firenze 2019

Collana: Dentro la Storia. Pagine: 480.

Recensioni: «Il Messaggero», «Libero», «TV2000», «Letture.org», «Secolo d’Italia», «Adnkronos», «Il Resto del Carlino», «L’Osservatore Romano», «TG2», «La Gazzetta del Mezzogiorno», «Avvenire».

Ungaretti, negli ultimi anni della sua vita, s’era impegnato a fondo per lasciarci una sua autobiografia ampiamente addomesticata. Continua a leggere

Benito Mussolini e Giuseppe Ungaretti

   

Benito Mussolini e Giuseppe Ungaretti
Benito Mussolini

Benito Mussolini (Predappio 1883 – Giulino 1945).

Uomo politico. Fu anche giornalista.

Il giovane Ungaretti viveva ancora in Egitto quando sentì parlare per la prima volta di Mussolini; anzi, probabilmente lesse anche qualche suo articolo apparso sulla «Voce», rivista a cui Ungaretti era abbonato. Il primo incontro di persona, invece, avvenne a Milano nel febbraio 1915. Il poeta, proveniente da Viareggio, era giunto nel capoluogo lombardo nel settembre 1914; lì, dal mese di novembre di quello stesso anno, Mussolini dirigeva «Il Popolo d’Italia». Il primo incontro fra il poeta e il Duce avvenne proprio nella sede del giornale fascista: Ungaretti fu presentato a Mussolini da Filippo Corridoni; si presentò all’appuntamento con una lettera del fratello Costantino spedita dall’Egitto Continua a leggere

Mostra a Gorizia: gli alberi che ispirarono il poeta Ungaretti

«Gli alberi di San Martino del Carso»: una mostra presso il Museo della Grande Guerra di Gorizia, giugno-settembre 2018

La commemorazione per il centenario della Prima Guerra Mondiale si avvia alla sua conclusione con questo 1918-2018 e in questo contesto è possibile collocare la mostra che verrà inaugurata domani a Gorizia, 29 giugno, ore 18, con “Gli Alberi di San Martino del Carso”, presso il Museo della Grande Guerra. L’esposizione vede nuovamente riuniti assieme, a distanza di oltre cent’anni, i due gelsi simbolo di quello che fu il primo conflitto mondiale nelle martoriate terre di San Martino del Carso: l’Albero Isolato di Valloncello, che ispirò i celebri versi di Giuseppe Ungaretti, e l’Albero Storto, che diede nome a un’importante e pericolosa trincea che si trovava nel Bosco Cappuccio, sulla strada che da Sdraussina porta a San Martino del Carso.

Continua a leggere

P. Guaragnella, Scrittori in franchigia, 2018

guaragnella, scrittori in franchigia, ungaretti, prima guerra mondiale

Pasquale Guaragnella, Scrittori in franchigia. La Grande Guerra in Pirandello, Ungaretti, De Roberto, Sbarbaro, Progedit, Bari 2018.

Collana: Incroci e percorsi di lingue e letterature. Pagine: 156.

La voce “franchigia” indica l’esenzione da un dovere o da un pagamento dovuto: per esempio un tributo postale. Spedizioni in franchigia erano le lettere che dal fronte di guerra i soldati inviavano a casa. Ma indica anche il privilegio Continua a leggere

S. Zoppi Garampi, Le lettere di Ungaretti, 2018

Giuseppe Ungaretti libri

Silvia Zoppi Garampi, Le lettere di Ungaretti. Dalle cartoline in franchigia all’inchiostro verde, Salerno, Roma 2018.

Collezione: Piccoli saggi. Prefazione di Leone Piccioni. Pagine: 141.

Le tante lettere, indirizzate tra il 1909 e il 1970 a personaggi di gran nome del mondo culturale e politico non solo italiano, spesso costituiscono il laboratorio creativo del poeta, svelando, tra turbamenti e utopie, la nascita dei versi e della prosa: in molte, Ungaretti vi incastonava poesie, che documentano il nucleo germinale della sua ispirazione. Continua a leggere

Ungaretti. Da una lastra di deserto, 2015

Ungaretti. Da una lastra di deserto. Lettere dal fronte a Gherardo Marone, Mondadori, Milano 2015

Formato Kindle. Pagine: 230.

«Mio Gherardo, qualche soldato canta; da una baracca all’altra si tenta il coro; […] qualche aeroplano gironza; la tua arriva; si fa un gran silenzio d’armi.» Dal 18 aprile 1916 all’ottobre 1918 Giuseppe Ungaretti, al fronte col 19° Fanteria, intrattiene una fitta corrispondenza con Gherardo Marone Continua a leggere

Ungaretti Lettere dal fronte, 2015

Giuseppe Ungaretti. Lettere dal fronte a Mario Puccini, a cura di Francesco De Nicola, Archinto, Milano 2015

Collana: Lettere. Pagine: 68.

Tra le migliaia di soldati italiani impegnati nel 1917 sul fronte isontino, si trovano due scrittori già amici da qualche anno: Mario Puccini, ufficiale in servizio presso il Comando supremo della III armata, e Giuseppe Ungaretti, soldato semplice nel 19° reggimento, Continua a leggere